Archive for: settembre, 2016

Spettacolo 11 novembre

Il giorno 11 novembre 2016 il Dott. Michele D’Andrea terrà uno spettacolo a Fratta Polesine (RO) presso la Villa Grimani Molin Avezzu.

 Read more

PROGRAMMA ATTIVITÀ STORICO / CULTURALE ANNO 2016

Chinaglia Vittorio in una foto di gruppo

Chinaglia Vittorio in una foto di gruppo

“Anno 1916: dalla Strafexpedition al dramma della Vrtojba passando per la conquista di Gorizia”

Per l’anno 2016 il Centro Studi si propone di realizzare il seguente programma:

  • Ripetere l’azione formativa/divulgativa che il Centro Studi Nino Bedendo vuole attuare con erogazione di lezioni di storia rivolte a studenti delle scuole di Rovigo e Provincia, nonché a scolaresche di province limitrofe; inoltre, grazie alla esperienza maturata con gli interventi di stessa natura effettuati in precedenza, sarà possibile perfezionare e meglio trattare le azioni da realizzare, offrendo alle scolaresche un più qualificato prodotto ed ottenere un maggiore coinvolgimento; ovviamente, come avvenuto per la programmazione degli anni precedenti, il tutto sempre rivolto, alla “Prima Guerra Mondiale” ed in sintonia con le iniziative culturali nella ricorrenza del centenario del Suo inizio, facendo emergere, particolarmente, il ruolo assunto, anche durante la Strafexpedition, dal territorio rodigino e polesano, in quanto “zona di retrovia”;
  • Visite guidate, dedicate prevalentemente alle scolaresche, alla scoperta di quei particolari della nostra Città o dei personaggi (cui sono intitolate alcune vie cittadine), che richiamano o si riferiscono alla “1a Guerra Mondiale”, anche attraverso la toponomastica di piazze, strade e vie che hanno caratterizzato la storia di Rovigo nel periodo bellico in esame, con l’occasione saranno mostrate mappe, immagini, disegni e foto. L’itinerario comprenderà anche visite guidate all’Ossario Militare di Rovigo, che come detto in premessa, è stato istituito con legge 877/1931 ed è il primo creato nel territorio italiano.
  • Le suddette visite saranno precedute, presso i plessi scolastici, da lezioni preparatorie, anche con proiezioni di filmati e presentazioni in PowerPoint allo scopo di mostrare un ricco repertorio di immagini e video. Le lezioni preparatorie hanno, anche, lo scopo di presentare a grandi linee la storia della “Grande Guerra” in generale ed in particolare il ruolo assunto dal nostro territorio in quell’occasione.
  • Le visite all’Ossario della “Grande Guerra” ubicato nel cimitero di Rovigo e le relative lezioni preparatorie saranno presenziate ed assistite da membri del nostro Comitato Scientifico ed eventualmente da storici, ritenuti opportuni, che interpellati a tal proposito, se interessati, potrebbero confermarci la loro partecipazione.
  • Mini-Convegno di sabato 8 ottobre 2016 dalle ore 9,15 alle ore 13,15 (propedeutico al 3° Convegno del Centro Studi Nino Bedendo del 19 novembre 2016) che avrà luogo nella sala “Irene Federighi” presso la sede Municipale del Comune di ADRIA (RO), dal titolo: 1916: dalla Strafexpedition alla conquista di Gorizia; vedrà alternarsi relatori e studiosi “locali”, ovvero Alberto Burato, Nicola Persegati, Daniele Milan, Leonardo Raito, Daniela Baldo, Ettore Forzato Arcioni, Enrico Trevisani e Luigi Contegiacomo. L’articolazione relativa è riportata nella nota allegata alla presente (ALLEGATO “04”), ancora in bozza ma già in una fase quasi definitiva, nota che sarà perfezionata appena in possesso dei dati definitivi forniti da tutti i conferenzieri;
  • Terzo convegno dedicato alla “Grande Guerra” e precisamente al 1916, dal titolo Strafexpedition, Gorizia, Vrtojba: sacrificio senza tregua. Si terrà sabato 19 novembre 2016 a LENDINARA con la seguente articolazione: ore 9,15 – 12,45 e 14,35 – 18,00, presso il salone della Nuova Biblioteca, sito in uno splendido palazzo del 1700, che accoglie 130 posti. Il meeting vedrà coinvolti numerosi ed autorevoli relatori, ovvero studiosi provenienti da diverse Università Italiane, dallo Stato Maggiore dell’Esercito e dell’Aeronautica Militare, nonché Ricercatori Storico-Militari, saranno esposte originali relazioni che prenderanno in esame i diversi aspetti politici-sociali-militari della “Grande Guerra”. L’articolazione relativa è riportata nella nota allegata alla presente (ALLEGATO “05”), ancora in bozza ma già in una fase quasi definitiva, riportante ben 18 relatori, nota che sarà perfezionata appena in possesso dei dati definitivi di tutti i conferenzieri;
  • Nello splendore della Villa Molin Avezzù di Fratta Polesine (RO), il giorno 11 novembre 2016, il Dott. Michele D’Andrea, storico e divulgatore, terrà lo spettacolo «Palle girate e altre storie. Dietro le quinte della Grande Guerra», un’inedita e appassionante rilettura del Primo conflitto mondiale. Niente canti degli alpini, niente letture strappalacrime, niente luoghi comuni. Il fronte italo-austriaco fu anche un forziere di aneddoti, storie minute, buone stelle e cattive sorti messe in scena da un’eterogenea umanità scaraventata in trincea. E le “palle girate” del titolo sono uno dei tanti insoliti tasselli del grande affresco del ’15-’18, raccontato con un originale filo narrativo che diverte e commuove (*1);
  • Per il corrente anno, 2016, la nostra attività, nella sua fase conclusiva, vedrà la realizzazione di una mostra a carattere storico/documentario, dedicata prevalentemente alle scolaresche di Rovigo, del Polesine e dei territori limitrofi, ricca di cimeli e documenti militari originali, aperta dal 21 al 27(*1) novembre prossimi, quest’evento si terrà a Rovigo, presso la Struttura denominata “Pescheria Nuova”, di proprietà del Comune di Rovigo. Durante la mostra pomeriggi e/o serate a tema arricchiranno l’evento, grazie anche a qualificati relatori che daranno la propria disponibilità (*1);
  • Raccolta, riordino ed elaborazione degli atti dei convegni di studio già svolti negli anni precedenti dal 2005 al 2015 – da destinare alle scuole come supporto a lezioni di storia; il materiale sarà realizzato sia in formato cartaceo che in formato digitale, confezionato secondo necessità di erogazione didattica;
  • Realizzazione di materiale multimediale, attraverso le riprese filmate effettuate durante le giornate di studio e le conferenze varie attuate dal Comitato Scientifico Sebastiano Nino Bedendo da destinare prevalentemente alle scuole. Anche tale strumento potrà essere utilizzato a supporto delle lezioni di storia;
  • Raccolta, riordino e pubblicazione del materiale esposto durante i Convegni ovvero le relazioni e gli atti degli anni precedenti;
  • Realizzazione sito con scopi divulgativi ed informativi.

 

(*1) – Revisione del 04 settembre 2016

 

 

Nuovo titolo 2016

Questo è il progetto che verrà pubblicato sul sito ed è relativo all’anno in corso 2016.

 Read more